Amministrativ@mente - Rivista di ateneo dell’Università degli Studi di Roma “Foro Italico”

AMMINISTRATIV@MENTE in classe A ANVUR

AMMINISTRATIV@MENTE e l’Università degli studi di Roma “ Foro Italico” sono lieti di comunicare che l’ANVUR ha concluso l’iter valutativo della rivista ai fini della sua classificazione, così come previsto dall’art. 4 dell’allegato D del DM 120/2016, con il seguente esito:

Area 12: classe A riconosciuta

Come noto, l’ANVUR si avvale del parere di esperti qualificati nei rispettivi settori scientifici per l’esame delle istanze di revisione della classificazione presentate attraverso l’apposita interfaccia CINECA entro il 27 ottobre 2020 secondo le modalità e i criteri di cui al Regolamento ANVUR per la Classificazione delle riviste nelle Aree non bibliometriche, approvato con Delibera del Consiglio Direttivo n. 42 del 20/2/2019.

La Direzione e la Redazione ringraziano il Comitato Scientifico, il Comitato editoriale, il Comitato dei Garanti, i Valutatori esterni che hanno svolto l’attività di referaggio per la Rivista, Autrici e Autori, e tutti coloro che ci hanno gratificato dei loro apporti e ci hanno consentito di raggiungere un riconoscimento gradito, che premia l'impegno che in questi ultimi anni è stato profuso per garantire la qualità dei contributi pubblicati e la trasparenza e correttezza nelle procedure di referaggio.

13 luglio 2021

_____________________________________________________

Editoriale della Direzione scientifica

La rivista “Amministrativ@mente”, rivista scientifica di diritto amministrativo fondata nel 2009 ed iscritta nell'elenco delle riviste di classe A ANVUR (Area 12), nonché negli elenchi delle riviste scientifiche ANVUR (Aree 13 e 14), prosegue nel suo intento di contribuire alla cultura scientifica di ambito pubblicistico anche in coerenza con l’evoluzione delle linee di indirizzo ANVUR sulle riviste scientifiche.

La scelta di rendere trimestrale la periodicità di pubblicazione e di sottoporre tutti i contributi scientifici a doppio referaggio doppio cieco è diretta proprio a garantire la qualità della rivista perché continui ad essere un punto di riferimento per la comunità scientifica. 

In tal senso, la Direzione scientifica, il Comitato scientifico, il Comitato di redazione sono stati arricchiti dall’esperienza di Professori provenienti da Università straniere, nell’intento di consentire un respiro internazionale della rivista, che ospiterà saggi in più lingue.

È stato approvato un nuovo Codice Etico, una nuova procedura di peer review e la rivista si è dotata di una veste grafica più intuitiva e fruibile ma allo stesso tempo rigorosa quanto alla completezza di ciascun fascicolo, tempestività delle pubblicazioni e modalità di ricerca.

Il processo di referaggio ha richiesto di rendere anonimi i nominativi dei Valutatori, provenienti dalle Università, da Istituzioni di alta cultura, nazionali ed estere.

La rivista si è peraltro dotata di un Comitato dei garanti di altissimo profilo istituzionale.

In ultimo, proprio al fine di garantire la massima diffusione nella modalità telematica, la Rivista rimane gratuita e di accesso libero, fermo rimanendo i necessari ed opportuni presidi a tutela della privacy. 

Dal primo numero del 2020 la rivista è stata inserita tra le riviste scientifiche di Ateneo dall’Università degli studi di Roma “Foro Italico”, ed in conseguenza anche la sua denominazione è modificata e, fermo rimanendo il suo ambito di attività, si è arricchita del contributo scientifico e di ricerca del mondo accademico di riferimento dell’Ateneo.

15 aprile 2020



Avvisi

 
Non è stato pubblicato nessun avviso.
 
Altri avvisi...

N. 3 (2021)

Sommario

Anticipazioni del prossimo numero

Giuseppe Palma
PDF

Fascicolo integrale

Fascicolo integrale
PDF

Saggi e contributi scientifici

Giuseppe Palma
PDF
Aristide Police, Esper Tedeschi
PDF
Francesco Armenante
PDF
Massimiano Sciascia
PDF
Laura Letizia
PDF
Nicoletta Pica
PDF
Bianca Nicla Romano
PDF
Antonio Di Nuzzo
PDF
Mario Paladino
PDF