Contributi

Lo stato attuale dell’evoluzione giurisprudenziale in materia di opposizione di terzo nel processo amministrativo


Abstract


L’opposizione di terzo ordinaria è stata, solo di recente, introdotta anche nel processo amministrativo, per effetto di Corte Cost. sent. n. 177/95, che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 36 L. TAR., per contrarietà agli artt. 3 e 24 Cost.

 Con l’introduzione dell’opposizione di terzo, il processo amministrativo si allinea alla disciplina del procedimento introdotta dalla L. 241/90 e compie il primo passo della, ormai, avvenuta trasformazione da giudizio sull’atto a giudizio sul rapporto.

Dopo l’intervento della Corte Costituzionale, ai molti problemi che erano rimasti insoluti, stante la non agevole conciliabilità di tale mezzo d’impugnazione con le peculiarità proprie del processo amministrativo, hanno posto rimedio la giurisprudenza amministrativa e il Codice del Processo Amministrativo.


Riferimenti bibliografici



Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



I contenuti redazionali di questo sito sono distribuiti con una licenza Creative Commons, Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-SA 3.0 IT) eccetto dove diversamente specificato. Diretta da G. Terracciano, G. Mazzei. Direttore Responsabile: M. Cardilli. Coordinamento editoriale: V. Sarcone, L. Ferrara, F. Rota, G. Iacovino, C. Rizzo. Iscritta al N. 16/2009 del Reg. stampa del Tribunale di Roma (proprietà Tip. Facciotti - Roma).