Contributi

Trasparenza delle Regioni e protezione dei dati personali in un’ottica costituzionale. La disciplina sulla trasparenza


Abstract


L’articolo 1, comma 35, della legge 6 novembre 2012, n. 190, recante disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella p. a., delegava il Governo ad adottare un decreto legislativo per il riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pp. aa, mediante la modifica o l'integrazione delle disposizioni vigenti, ovvero mediante la previsione di nuove forme di pubblicità, prevedendo, al contempo, una serie di principi e criteri direttivi.

La predetta legge delega già inquadrava le disposizioni del decreto legislativo nel livello essenziale delle prestazioni erogate dalle pp. aa. a fini di trasparenza, prevenzione, contrasto della corruzione e della cattiva amministrazione, a norma dell'articolo 117, comma 2, lett. m), Cost., nonché nella funzione di coordinamento informativo statistico e informatico dei dati dell'amministrazione statale, regionale e locale, ex articolo 117, comma 2, lett. r), Cost. (art. 1, comma 36). In proposito, il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, recante il riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pp. aa. (infra d. lgs. n. 33/2013), ricalca in modo pedissequo la legge delega (art. 1, comma 3), aggiungendo che la trasparenza, intesa come accessibilità totale delle informazioni, “concorre ad attuare il principio democratico e i principi costituzionali di eguaglianza, di imparzialità, buon andamento, responsabilità, efficacia ed efficienza nell'utilizzo di risorse pubbliche, integrità e lealtà nel servizio alla nazione” (art. 1, commi 1 e 2).

Temi


anticorruzione e trasparenza

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici



Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



I contenuti redazionali di questo sito sono distribuiti con una licenza Creative Commons, Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-SA 3.0 IT) eccetto dove diversamente specificato. Diretta da G. Terracciano, G. Mazzei. Direttore Responsabile: M. Cardilli. Coordinamento editoriale: V. Sarcone, L. Ferrara, F. Rota, G. Iacovino, C. Rizzo. Iscritta al N. 16/2009 del Reg. stampa del Tribunale di Roma (proprietà Tip. Facciotti - Roma).