Contributi

Il contratto di prossimità e le ordinanze contingibili e urgenti


Abstract


L’ordinamento giuridico prevede istituti finalizzati ad adattare le norme, di fonte legale o contrattuale, a specifiche esigenze.

 Il grado di flessibilità e adattabilità delle norme positive è sempre più importante; pur tenendo conto dell’inderogabilità dei principi generali, la dinamica complessiva dell’attività produttiva è diventata via via sempre più complessa imponendo una progressiva flessibilità dell’intervento normativo o contrattuale e una ridefinizione della relazione tra esercizio dei poteri pubblici e collettività.

Il contratto di prossimità introdotto recentemente, senza non poche polemiche e perplessità, risponde a queste esigenze ponendosi nell’ambito di un progressivo un processo di «ri-localizzazione della contrattazione collettiva» in cui gli accordi che emergono nelle realtà locali sono orientati sia a soddisfare esigenze immediate dettate dalla crisi e dai suoi effetti sui rapporti di lavoro sia dalla necessità di incrementare la competitività o attrarre investimenti.

Temi


welfare

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici



Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



I contenuti redazionali di questo sito sono distribuiti con una licenza Creative Commons, Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-SA 3.0 IT) eccetto dove diversamente specificato. Diretta da G. Terracciano, G. Mazzei. Direttore Responsabile: M. Cardilli. Coordinamento editoriale: V. Sarcone, L. Ferrara, F. Rota, G. Iacovino, C. Rizzo. Iscritta al N. 16/2009 del Reg. stampa del Tribunale di Roma (proprietà Tip. Facciotti - Roma).